SCOGLIO E ONDA


Scoglio e onda si incontrano
fra terra e cielo si sfidano.
L’onda si muove
si spinge
rincorre la schiuma
schiaffeggia la roccia
si sfrangia, si schiaccia.

Seguendo maree di luna
ora calma
lambisce un tramonto
velluto leggero
ondeggia di stelle, la notte
poi cresce, e forte
si spezza e si placa.

Cristalli di gocce
sapori di sale:
risate di gioia o lacrime amare?

Io scoglio
tu, onda di mare 
vieni a danzare su me.

Io scoglio ti guardo, ti aspetto
e non cado.

Fra il mare e la terra
sto qui, in mezzo, riparo
e mi bagno di te.
Da sempre ti aspetto
da sempre tu arrivi
tu, onda di vita
che lavi e consumi i segni che ho.

© Lorella Ronconi
Je roule – Ed. Ets Pisa

“… Da sempre ti aspetto, da sempre tu arrivi, tu onda di vita, che bagni e consumi i segni che ho.”
Grafica di Giuseppe Carelli